181.436 - Migranti sbarcati in Italia nel 2016**.


- 123.600 - Richiedenti asilo. + 47 rispetto rispetto al 2015****.
= 57.836 - Clandestini "scomparsi" che non hanno fatto richiesta d'asilo. Differenza tra i migranti arrivati e i richiedenti asilo.

91.102 - Richieste d'asilo già esaminate.

54.254 - Richieste d'asilo già respinte. Il 60% dei richiedenti asilo.

4.808 - RIFUGIATI: Il 5% dei richiedenti asilo*.

18.979 - Protezione umanitaria*** non riconosciuta internazionalmente ma solo dall'Italia. Il 21% dei richiedenti asilo.
12.873 - Protezione sussidiaria*** non riconosciuta internazionalmente ma solo dall'Italia. Il 14% dei richiedenti asilo.
36.660 - Rifugiati riconosciuti + Protezione sussidiaria + Protezione umanitaria.


20,21% - Rifugiati riconosciuti + Protezione sussidiaria + Protezione umanitaria. Calcolato sul totale dei migranti sbarcati.

 

2,65% - RIFUGIATI: 4.808

79,79% - CLANDESTINI: 144.776

 

Va sottolineato come negli ultimi mesi siano cresciuti esponenzialmente gli arrivi da paesi come Bangladesh, Pakistan, Nigeria, Marocco etc., che (salvo l'eccezione di poche minoranze perseguitate) non hanno (o non dovrebbero avere) diritto allo status di rifugiato perchè non fuggono da paesi in guerra o da persecuzioni. Vedrete nelle tabelle successive che invece è stato concesso lo status di rifugiato anche a queste nazionalità.

Anno 2016:

Gennaio 2017. Dati UNHCR e Governo italiano:

capture_002_19042017_215748.png

Notate come dai dati UNHCR risulti che le donne arrivate nel 2017 siano solo il 13,5%:

Le donne arrivate nel 2016 sono invece 18.594, il 10,2% del totale.

Al momento no ho trovato i dati aggiornati sulla nazionalità delle donne ma se si prende come riferimento i dati 2014-2015 pubblicati da Open Migration (finanziata da Open Society di Soros) si evidenzia che (essendosi ridotti quasi a zero gli mmigrati dalla Siria), la quasi totalità delle donne dovrebbe provenire dalla Nigeria:

Scrive Internazionale sulla tratta delle prostitute nigeriane in Italia: "Più di 12mila nigeriane sono arrivate in Italia viaggiando per mare negli ultimi due anni." Dossier di Repubblica sulla tratta delle prostitute nigeriane in Italia:

Rifugiati?

Se si analizzano i dati dettagliati riguardo le 4.027 persone a cui è stato concesso lo status di rifugiato (dato aggiornato a novembre 2016) sorgono non poche perplessità. Infatti, tranne poche eccezioni come la Siria, la maggioranza delle persone a cui è stato concesso lo status provengono da paesi non in guerra o dove non esistono seri problemi di sicurezza. Lo stesso discorso vale per il rilascio della protezione umanitaria o sussidiaria. Sarebbe interessante vedere le motivazioni per ogni singolo caso.

Minori non accompagnati?

Analizzando i dati diffusi dal Governo ho trovato una grossa incongruenza riguardo i dati sui minori non accompagnati. In questo report si parla di 5.984 minori non accompagnati:

capture_007_13052017_045938.png

In quest'altro report si parla invece di ben 25.846 minori non accompagnati, il quintuplo: 

A prescindere dal fatto che andrebbe scientificamente dimostrata la minore età di tutti quelli che si dichiarano minori, esiste una differenza enorme tra i due dati, un'incongruenza che andrebbe chiarita. Le direttive delle Linee Guida del Governo dicono invece che il riconoscimento del minore va fatta ad occhio e solo come extrema ratio attraverso accertamenti medici. 

NOTE

*Notate come il Governo calcoli le percentuali sui 123.600 richiedenti asilo e non sul 181.436 arrivati in Italia nel 2016, senza spiegare che fine hanno fatto i 57.836 che non hanno fatto domanda d'asilo.


** Dato UNHCR sottostimato che tiene conto solo di chi è stato censito sbarcarcando dalle navi della Marina o delle ONG e non conteggia chi è sbarcato clandestinamente arrivando con mezzi propri o entrando via terra.


*** La legge dice che lo status di rifugiato, la protezione sussidiaria e la protezione umanitaria devono essere concesse previa verifica dei precedenti penali del richiedente. In che modo vengono verificati i precedenti penali nel suo paese o in altri paesi di 36.660 persone senza identità? Come è possibile sapere se il richiedente asilo ha commesso reati durante il viaggio per l'Italia?

**** Con il nuovo Piano Accoglienza 2016 e le nuove Procedure Operative Standard (SOP),
l'alternativa alla domanda d'asilo e il foglio di via e la (teorica) espulsione. Questo ha fatto crescere esponenzialmente del 47% le richieste d'asilo rispetto al 2015:

capture_002_22042017_201240.pngcapture_003_22042017_201339.png

capture_009_21042017_215051.png

capture_010_21042017_215145.png

Di fatto l'immigrato viene istigato a richiedere asilo per non ricevere il foglio di via, lasciandogli anche la possibilità di non fare una richiesta formale da asilo nei momenti successivi allo sbarco dandogli la possibilità di ripensarci successivamente. Ciò dà la possibilità ai vari "operatori" di "istruire" a dovere l'immigrato per evitargli una potenziale espulsione facendolo così restare in Italia.

Fonte: UNHCR + Viminale. Dati pubblicati il 17 aprile 2017 da Il Sole 24 Ore.

@IAmJamesTheBond



Created: 22/04/2017
Views: 5484
Online: 0